" Microsoft "

Do More With Less !!!

" Leonardo Da vinci"

Quelli che si innamorano di pratica senza scienza , son come il nocchiere che entra in un navilio senza timone o busola, che mai ha certezza dove si vada . Sempre la pratica deve essere edificata sopra la buona teoria.

" Steve Jobs "

Stay Hungry Stay foolish !!!

" Albert Einstein "

La mente è come un paracadute : Funziona SOLO SE SI APRE !!!

" Warren Tennis "

I manager fanno le cose nel modo giusto . I LEADER fanno la cosa giusta !!!

OGNI TUA IDEA POTREBBE DIVENTARE UN BUSINESS BASTA CREDERCI !!!

Perchè seguirmi ? Ho deciso di aprire questo BLOG a tutti colore che si vogliono avvicinare o sono appassionati ad argomenti come: INNOVAZIONE, START UP, LEAN PRODUCTION, BUSINESS ANGEL, SOCIAL MEDIA MARKETING, SUPPLY CHAIN, BALANCED SCORECARD Nei miei articoli troverete news e spunti di riflessione molto interessanti per farvi nascere IDEE INNOVATIVE !!!

Grazie a Tutti voi di Seguirmi .

venerdì 12 settembre 2014

Balanced Scorecard







La Balanced Scorecard (BSC) traduce la missione e la strategia di una azienda in una serie completa ed equilibrata di misure della performance, che forniscono un modello di struttura per un sistema strategico di misurazione e gestione. 
Fondamentalmente la bsc divide la visione aziendale in 4 prospettive :


  1. Economico-Finanziaria
  2. Processi interni
  3. Innovazione e crescita
  4. Clienti

Perchè utilizzarla ? 

Gli ultimi anni di riflessione critica hanno ormai dimostrato che il tradizionale approccio al sistema di budget : 
non “vede” fenomeni di natura non contabile
non “vede” i processi
 non “vede” le performance dei team
 non “vede” oltre le mura aziendali
 non “vede” prima
 non “vede” le performance di alcune aree di staff,ma critiche per il successo competitivo
“vede” sempre allo stesso modo
è uno strumento di controllo più che di guida ediorientamento


Articolo di : Ing. Tommaso Aquilini

Contatti : tommasoaquilini85@gmail.com

giovedì 11 settembre 2014

UTILIZZO RFID NEL Retail







L'RFID, acronimo di Radio Frequency IDentification o Identificazione a radio frequenza, potrebbe cambiare il mondo del retail, identificando automaticamente le merci grazie alla sua capacità di memorizzare e accedere ai dati usando transponders o tags.

Un tag RFID è costituito da: un microchip che contiene dati (tra cui un numero univoco universale scritto nel silicio),una antenna, un access point ed un programma informatico in grado di gestire lo scambio di informazioni tra tag e antenna. Ogni tag è in grado di ricevere e di trasmettere via radiofrequenza le informazioni contenute nel chip ad un transceiver RFID.

La logistica della moda attraverso l'utilizzo della tecnologia Rfid arriva in negozio e migliora ogni tipo di servizio –ha spiegato  a Thebizloft David Pallassini, sales manager di Caen Rfid -, portando un livello di automazione che velocizza e semplifica il lavoro quotidiano all'interno del punto vendita, partendo dall'ingresso della merce, passando per le operazioni di vendita e inventario, fino all'acquisto e al controllo del venduto e dell'invenduto". Il risultato è una tracciabilità completa di ogni singolo processo, con dati a sistema corretti e sempre aggiornati




Articolo di : Ing. Tommaso Aquilini



Lean thinking in ospedale caso di successo a Stoccolma al Saint Goran

Lean thinking in ospedale, dove la soddisfazione dei pazienti fa rima con efficienza, qualità e miglioramento continuo. A tal proposito sta facendo parlare di sé il caso dell’ospedaleSaint Goran a Stoccolma, in Svezia, vero e proprio laboratorio dei principi del lean applicato al settore della sanità pubblica. La prima nota di rilievo riguarda la gestione del presidio ospedaliero (60mila accessi l’anno e 1500 dipendenti tra medici, infermieri e  assistenti 


pur erogando un servizio gratuito, in perfetta armonia con il modello di servizio pubblico svedese, la proprietà è in mano a un consorzio di fondi private equity  che riceve dallo Stato i finanziamenti per il suo funzionamento.
A Stoccolma l’introduzione dei principi di lean thinking in ospedale è avvenuto a partire dal 2005 con la mappatura del flusso di valore. La priorità è stata data al pronto soccorso: sono stati introdotti miglioramenti che hanno dimezzato i tempi di valutazione dei pazienti da parte dei medici.
Un cambiamento importante, tanto da essere diventato un modello a cui l’intero sistema sanitario svedese ha iniziato a ispirarsi. Insomma, il lean management è diventata un faro per uno Stato chiamato a un miglior uso delle risorse pubbliche a parità di servizi forniti.

Il caso del Saint Goran dimostra come il lean thinking in ospedale  possa fare la differenza, dimostrando ancora una volta come analizzare e stabilire obiettivi strategici sia fondamentale per comprendere il significato di qualità, tempi e costi,nella gestione ospedaliera. Guardare l’organizzazione come un insieme di value stream, capire le cause di variabilità, sovraccarichi e sprechi è dunque fondamentale per raggiungere priorità come la riduzione delle infezioni contratte durante la degenza, l’abbassamento dei tempi dei trattamenti dei pazienti in emergenza e di degenza e, infine, dei costi.

Articolo di : Ing. Tommaso Aquilini

Contatti : tommasoaquilini85@gmail.com